TB20-05_Siede-la-terra


FESTIVAL
TEATRO BASTARDO
PALERMO VI EDIZIONE
7-11 ottobre 2020


GIORNATE BASTARDE


sabato 10 ottobre, ore 21.00 / Parco Villa Filippina
SIEDE LA TERRA
di e con Francesco d’Amore e Luciana Maniaci, Maniaci d’Amore in coproduzione con Kronoteatro

«Si tratta di un lavoro pensato a partire dal desiderio di aggredire il più presto possibile alcuni temi che oggi sono incandescenti: il senso della comunità, l’interdipendenza degli individui, il rapporto tra generazioni, la gogna pubblica. Siede la terra è strutturato come un documentario su un luogo inventato. Si chiama Sciazzusazzu di Sopra, è un paese italiano e come ogni paese italiano ha le sue vergogne. Attraverso interviste ai suoi abitanti entriamo nelle storie truci che hanno scosso il paese: una frase infamante su un muro, un sequestro a opera di due anziane, un caso di violenze. Passiamo da un racconto all’altro come per opera di un montaggio audiovisivo o attraverso il meccanismo dei link. Per rintracciare il valore portentoso del teatro, lo mettiamo così implicitamente in competizione con i mezzi del contemporaneo. Ciò che ne deriva è un omaggio tenero e spudorato alla nostra fragile arte. Siede la terra assomiglia a un pamphlet, spiazzante e irriverente, contro le dinamiche tossiche del villaggio, ma non è una galleria degli orrori bensì un comico inno d’amore, un’elegia in forma di ingiuria. Perché, malgrado l’insofferenza, l’indignazione e a volte la vergogna, noi apparteniamo a queste comunità. Non solo i nostri vulnerabili corpi, ma anche i nostri cuori poggiano qui, dove siede la terra».

I Maniaci d’Amore sono Luciana Maniaci e Francesco d’Amore, autori e attori teatrali. Hanno formato la loro compagnia nel dicembre 2007. Hanno collaborato con RadioRai, Riccione Teatro, il Teatro della Tosse di Genova, la Scuola Holden di Torino e vinto vari premi nazionali tra cui il Premio di Drammaturgia Il Centro del Discorso, il premio Scenari pagani, il premio Teatri del sacro e il Premio Solinas Idee per il cinema. I loro primi tre testi sono stati pubblicati da Editoria&Spettacolo nella raccolta Trilogia del gioco. RadioRai ha prodotto nel 2015 il loro radiodramma La casa non vuole. Nel 2019 hanno vinto il Premio Associazione Nazionale Critici Teatrali e il Teatro Stabile di Torino ha co-prodotto il loro spettacolo Petronia, il cui testo è stato pubblicato in anteprima sulla rivista letteraria Mondadori Nuovi Argomenti. Nel 2017, con Il nostro amore schifo, sono stati ospiti della terza edizione del Festival Teatro Bastardo.


* Ingresso libero fino ad esaurimento posti, obbligatoria la prenotazione (vedi istruzioni)
Nel rispetto delle norme di sicurezza per la prevenzione anti COVID19, preghiamo il pubblico di rispettare il distanziamento e indossare la mascherina all'interno degli spazi chiusi, e anche negli spazi all'aperto fino al raggiungimento del posto a sedere.

TICKET & BOOKING

Parco Villa Filippina: l’ingresso agli spettacoli è libero fino ad esaurimento posti; prenotazione obbligatoria tramite l'apposito modulo o inviando una email (comunicazione@teatrobastardo.org), specificando il titolo dello spettacolo, nome e cognome degli spettatori, email e numero di telefono per conferma. La prenotazione è valida fino a 20 minuti dall’inizio degli spettacoli

Cinema Rouge et Noir: ingresso 5 €; prenotazione obbligatoria tramite WhatsApp (+39 366 9855129)


INFO

comunicazione@teatrobastardo.org
www.teatrobastardo.org

FB / TW / Instagram
@teatrobastardo
#teatrobastardo2020



#TB SOCIAL

minisocial_fb minisocial_tw

SEDI

Parco Villa Filippina, Piazza San Francesco di Paola, 18
Museo internazionale delle Marionette Antonio Pasqualino, Piazza Antonio Pasqualino, 5
Cre.Zi. Plus, Cantieri Culturali alla Zisa
Cinema Rouge et Noir, Piazza Verdi, 8